Numero Verde
CALCOLA PREVENTIVO


Prestito in Convenzione INPS

Richiedi ora il Tuo Preventivo Gratuito e senza alcun impegno!

Tassi Esclusivi riservati ai Pensionati INPS!

Preventivo in 1 minuto
Importo Desiderato
Durata del Prestito
mesi
L'Interessato ricevuta e presa visione dell'Informativa sulla Privacy (Regolamento UE 2016/679) esprime il proprio consenso al trattamento dei propri dati personali per la finalità indicata.
Avanti >>
Indietro

RECENSIONI CLIENTI


LEGGI TUTTE LE RECENSIONI SU


Home / Convenzioni / Prestito in Convenzione INPS

Prestito in Convenzione INPS: in cosa consiste?

Il Prestito in Convenzione INPS è un finanziamento erogato da banche e finanziarie che hanno sottoscritto una specifica convenzione con l’INPS per offrire ai pensionati prestiti a tassi agevolati.

Le condizioni per accedere al prestito sono concordate con l’ente pensionistico, perciò potrai beneficiare di tassi di interesse più vantaggiosi rispetto a quelli di mercato. Inoltre, l’INPS stessa verifica che il contratto rispetti le condizioni stabilite dalla convenzione e i limiti di legge.

Infine, dopo aver ottenuto il prestito, sarà l’INPS a rimborsarlo attraverso un addebito diretto sulla pensione. Non dovrai più fare lunghe code in banca o in posta per pagare le rate mensili!!!

Prestito in Convenzione INPS: chi può accedere al finanziamento?

Possono beneficiare della convenzione i pensionati: INPS, ex INPDAP, ex ENPALS, ex IPOST, ex INDAI, pensionati degli altri enti accorpati all’INPS.

Per accedere al prestito è necessario che l’età del pensionato alla scadenza del finanziamento non superi gli 85 anni e che la categoria della pensione non rientri in una delle seguenti: pensioni e assegni sociali; invalidità civili; assegni mensili per l’assistenza ai pensionati per inabilità; assegni di sostegno al reddito (VOCRED, VOCOOP, VOESO); assegni al nucleo familiare; pensioni con contitolarità per la quota parte non di pertinenza del soggetto richiedente la cessione; prestazioni di esodo ex art. 4, commi da 1 a 7 – ter, della Legge n. 92/2012.

Prestito in Convenzione INPS: quali condizioni bisogna rispettare?

La rata da rimborsare dipende dall’importo della tua pensione: puoi definire una rata fino ad un quinto della tua pensione al netto delle ritenute fiscali e previdenziali, in modo da non intaccare la soglia della pensione minima stabilita annualmente dalla legge.

Se sei titolare di più di una pensione cedibile, la rata massima si calcola sull’importo totale delle pensioni percepite. Il contratto non può superare i 10 anni di durata ed è prevista la copertura assicurativa per il rischio di morte prematura del titolare della pensione.

Per richiedere il finanziamento sono sufficienti il documento di identità ed la tessera sanitaria; sarà directafin, grazie alla convenzione, ad elaborare la comunicazione di cedibilità, documento in cui viene indicato dall’INPS l’importo massimo che può avere la rata del tuo prestito, ed a gestire per via telematica tutti gli altri adempimenti/documenti necessari all’erogazione del finanziamento.

Il pensionato è doppiamente tutelato!

La trasparenza è uno dei tratti distintivi di directafin. Per questo ci assicuriamo che il pensionato abbia chiare tutte le condizioni previste dal contratto di finanziamento. Inoltre anche l’INPS stessa verifica, prima di versare l’importo della rata trattenuta dalla pensione alla Banca o alla Finanziaria, la presenza di alcune condizioni a tutela del pensionato:

  • La Banca/Finanziaria erogante e l’Intermediario del Credito devono avere tutti i requisiti richiesti dalla legge per questo tipo di operazione
  • Il tasso applicato al prestito deve essere inferiore al “tasso soglia” anti-usura per gli Enti finanziari accreditati o al tasso convenzionale stabilito per la propria fascia di età per il prestito erogato da Ente finanziario convenzionato
  • La rata contrattualmente prevista non deve superare un quinto dell’importo della pensione
  • Nel contratto devono essere indicate tutte le spese previste e gli interessi applicati

La durata del prestito può variare da 12 a 120 mesi. TAEG massimo applicabile 10,57%.

Esempio di prestito: importo erogato 28.000 € da rimborsare in 120 rate mensili da 305,00€ – TAN fisso 4,20 % – TAEG fisso 5,71 % – importo totale dovuto dal consumatore di 36.600,00€.

Messaggio pubblicitario con finalità promozionale. directafin s.p.a. è intermediario del credito iscritto al n. A3170 presso l’elenco tenuto dall’OAM. L’elenco, tempo per tempo aggiornato, degli intermediari preponenti, dei prodotti finanziari distribuiti e dei collaboratori di directafin s.p.a. è consultabile su organismo-am.it. Per le condizioni contrattuali fare riferimento ai documenti informativi disponibili c/o le nostre agenzie e su directafin.it | trasparenza. Finanziamenti concessi previa approvazione dell’intermediario erogante.