Numero Verde
CALCOLA PREVENTIVO


Prestiti cattivi pagatori

TAN dal 3,95% fino a 75.000€!

Richiedi il Preventivo Senza Impegno!

Compila ora il Modulo Online!

Preventivo gratis in 1 minuto
Importo Desiderato
Durata del Prestito
mesi
L'Interessato ricevuta e presa visione dell'Informativa sulla Privacy (Regolamento UE 2016/679) esprime il proprio consenso al trattamento dei propri dati personali per la finalità indicata.
Avanti >>
Indietro

RECENSIONI CLIENTI


LEGGI TUTTE LE RECENSIONI SU


Home / Guida Prestiti Personali / Prestiti cattivi pagatori

Prestiti Cattivi Pagatori per Dipendenti e Pensionati

I prestiti cattivi pagatori sono finanziamenti riservati a chi, in passato, ha avuto difficoltà nel rimborsare i propri debiti. In questi casi gli istituti di credito non sono disposti a concedere ulteriore liquidità con le classiche formule di finanziamento del prestito finalizzato o del prestito personale perché il rischio di insolvenza è molto alto.

Tuttavia, esistono alcune soluzioni di prestito alternative in particolare, considerando gli ultimi aggiornamenti al 2019, tra le più valide troviamo la cessione del quinto dello stipendio o della pensione e il prodotto del prestito delega. Di seguito una mini guida con una breve descrizione dei prodotti.

Prestiti cattivi pagatori con Cessione del Quinto

La Cessione del Quinto è un prestito riservato ai  lavoratori dipendenti e i pensionati. E’ un prestito non finalizzato all’acquisto di un bene specifico e quindi non necessita di una particolare motivazione per richiederlo. Può essere rimborsato anche in 120 rate mensili a tasso fisso per tutta la durata del finanziamento. Unica condizione richiesta è quella che la rata mensile del finanziamento non superi un quinto dell’importo della propria retribuzione o pensione netta mensile.

E’ considerato un prestito rivolto anche ai cattivi pagatori perché, visto che la modalità di rimborso del finanziamento avviene obbligatoriamente con trattenuta diretta, effettuata  in busta paga o sul cedolino pensione dal datore di lavoro, nel caso dei dipendenti, o dall’ente pensionistico, nel caso dei pensionati, gli Istituti di Credito e gli Istituti Finanziari non hanno alcuna difficoltà a concedere ulteriore liquidità al cliente perché non corrono il rischio di non ricevere le rate del prestito, visto che il versamento non viene fatto dal cliente ma direttamente dalla propria amministrazione di appartenenza.

Prestiti cattivi pagatori con Delegazione di Pagamento

La Delegazione di Pagamento è un prestito riservato ai soli dipendenti assunti con contratto a tempo indeterminato. Il prestito con delega di pagamento può essere affiancato alla Cessione del Quinto in modo da ottenere ulteriore liquidità e la rata massima corrisponde ad un quinto dello stipendio netto. Per i dipendenti di aziende private è necessario disporre di un TFR adeguato per potervi accedere.

Anche per il Prestito Delega, come per la Cessione del Quinto, la trattenuta delle rate avviene direttamente in busta paga del dipendente o sul cedolino del pensionato, è una garanzia per gli Istituti di Credito e gli Istituti Finanziari per concedere il prestito ai cattivi pagatori.

La durata del prestito può variare da 12 a 120 mesi. TAEG massimo applicabile 10,57%.

Esempio di prestito: importo erogato 28.000 € da rimborsare in 120 rate mensili da 305,00€ – TAN fisso 4,20 % – TAEG fisso 5,71 % – importo totale dovuto dal consumatore di 36.600,00€.

Messaggio pubblicitario con finalità promozionale. directafin s.p.a. è intermediario del credito iscritto al n. A3170 presso l’elenco tenuto dall’OAM. L’elenco, tempo per tempo aggiornato, degli intermediari preponenti, dei prodotti finanziari distribuiti e dei collaboratori di directafin s.p.a. è consultabile su organismo-am.it. Per le condizioni contrattuali fare riferimento ai documenti informativi disponibili c/o le nostre agenzie e su directafin.it | trasparenza. Finanziamenti concessi previa approvazione dell’intermediario erogante.