Numero Verde
CALCOLA PREVENTIVO



Finanziamenti pensionati

TAN dal 2,95% fino a 75.000€!

Richiedi il Preventivo Senza Impegno!

Compila ora il Modulo Online!

Preventivo gratis in 1 minuto
Importo Desiderato
Durata del Prestito
mesi
L'Interessato ricevuta e presa visione dell'Informativa sulla Privacy (Regolamento UE 2016/679) esprime il proprio consenso al trattamento dei propri dati personali per la finalità indicata.
Avanti >>
Indietro

RECENSIONI CLIENTI




Home / Guida Prestiti Personali / Finanziamenti pensionati

Finanziamenti pensionati: le cose da sapere

I finanziamenti pensionati sono una particolare forma di prestito dedicati a chi percepisce una pensione. Sono finanziamenti a delle condizioni estremamente vantaggiose e prevedono una polizza assicurativa rischio vita inclusa nella rata . Com’è possibile ottenere questa convenienza? Grazie alla convenzione stipulata con l’INPS da parte degli istituti finanziari.

I finanziamenti pensionati permettono di ottenere fino a 50.000 euro con rata, TAN e TAEG fissi per tutta la durata del prestito (fino ad un massimo di 10 anni).  La rata stessa comprende tutti i costi, da quelli per la polizza assicurativa rischio vita a quelli aggiuntivi della quota capitale e della quota interessi.

Finanziamenti pensionati: perché sceglierli?

  • Si possono ottenere grosse somme: fino a 50.000 euro
  • Si può restituire entro 10 anni
  • Bastano pochi documenti per richiedere i finanziamenti pensionati: solo un documento d’identità e la tessera sanitaria
  • Può essere concesso fino ad 85 anni
  • Possono richiederlo tutte le categorie di pensionati INPS e quindi anche ex INPDAP IPOST ed ENPALS
  • Tempi brevi per la fase di istruttoria e di erogazione
  • Acconto appena firmato il contratto

Finanziamenti pensionati: chi può richiederli?

La richiesta può essere effettuata da coloro che percepiscono una pensione di vecchiaia, anzianità e reversibilità, ma a patto che la fine del finanziamento avvenga entro gli 85 anni di età.

Va specificato come i finanziamenti pensionati non possono essere richiesti da chi percepisce invece una pensione di Invalidità Civile, una Pensione o un assegno Sociale.

Finanziamenti pensionati: quali sono i vantaggi?

  • Finanziamento erogabile anche con altri prestiti attivi
  • Estinzione prestito permessa in qualunque momento
  • Nessuna motivazione specifica richiesta
  • Anche se si è considerati dei cattivi pagatori
  • Gestione della pratica in tutta Italia

La durata del prestito può variare da 12 a 120 mesi. TAEG massimo applicabile 10,57%.

Esempio di prestito: importo erogato 30.000 € da rimborsare in 120 rate mensili da 302,00€ – TAN fisso 3,33 % – TAEG fisso 3,95 % – Importo totale dovuto dal consumatore di 36.240,00€.

Messaggio pubblicitario con finalità promozionale. directafin s.p.a. è intermediario del credito iscritto al n. A3170 presso l’elenco tenuto dall’OAM. L’elenco, tempo per tempo aggiornato, degli intermediari preponenti, dei prodotti finanziari distribuiti e dei collaboratori di directafin s.p.a. è consultabile su organismo-am.it. Per le condizioni contrattuali fare riferimento ai documenti informativi disponibili c/o le nostre agenzie e su directafin.it | trasparenza. Il TAEG riportato nell’offerta è calcolato con riferimento all’anno civile, ipotizzando 12 mesi di durata uguale e include oltre agli interessi calcolati al TAN sopra indicato, le seguenti voci: commissioni accessorie, spese fisse contrattuali, oneri fiscali ed erariali. Le condizioni dell’esempio sopra riportato e l’importo indicato possono variare in funzione della valutazione del merito creditizio del richiedente, della capacità di reddito, dell’età, dell’anzianità di servizio, del sesso, dell’importo richiesto, della durata del finanziamento, limitatamente ai dipendenti privati del TFR disponibile. Per le condizioni economiche e contrattuali fare riferimento ai documenti informativi e alle Informazioni Europee di Base sul Credito ai Consumatori (IEBCC) disponibili c/o le nostre agenzie e su directafin.it | trasparenza. Finanziamenti concessi previa approvazione dell’intermediario erogante.